logo

Dove Siamo

  • biancheria Imola
  • Indirizzo: via Imola Centro, 1
  • Provincia: BO
  • Città: Imola
  • Cap: 40026

Biancheria Imola

featured image

Hai un negozio di biancheria a Imola? Questo spazio web potrebbe essere tuo!

Contattaci subito per avere maggiori informazioni.

Comunica a tutti che sei il miglior rivenditore di biancheria a Imola e fatti trovare da chi ancora non ti conosce.

Contattaci





In zona puoi trovare anche:

RICHI M S.R.L.

VIALE GIOVANNI AMENDOLA, 129
40026IMOLA (BO)

Tel. 0542628649

ROMI VESTIRE E STUPIRE DI CIVOLANI ROMINA

VIA SAN VITALE, 60
40026IMOLA (BO)

Tel. 054276255

MI.ELE DI ELEONORA MILAZZO

VIALE GIOVANNI AMENDOLA, 129
40026IMOLA (BO)

Tel. 0542628752

INTIMO STYLE

VIA APPIA, 24/A
40026IMOLA (BO)

Tel. 0542011475

LEGAMI DI LANZONI ROBERTA

VIA EMILIA, 108
40026IMOLA (BO)

Tel. 0542850123

ARTEMISIA DI FAROLFI V. CASANOVA S. BIAGETTI T. SNC

VIA VENTI SETTEMBRE, 14/A
40026IMOLA (BO)

Tel. 054229021


Negozio di biancheria a Imola

I negozi di biancheria a Imola offrono una vasta gamma di articoli per il tuo vestiario intimo. In questi negozi hai la possibilità di trovare la biancheria delle migliori marche a prezzi competitivi.

Scegliere la biancheria intima giusta è importante per le donne, ma anche per gli uomini. A Imola ci sono esercizi commerciali specializzati, mono o plurimarca, che propongono prodotti che seguono i cambiamenti della moda e che rispondono perfettamente a tutte le esigenze dei clienti, anche in termini di prezzi.

La biancheria è da sempre un settore che si trova a metà tra la quotidianità e la più sfrenata seduzione. Le donne hanno dovuto imparare a destreggiarsi tra la biancheria di cotone e la guepiere di pizzo. L’offerta nel mercato della biancheria, da parte delle grandi case di moda intima, è veramente molto vasta e le clienti hanno ormai un’amplissima scelta. È importante però capire che tipo di biancheria è più adatta ad ogni occasione.

I negozi di biancheria a Imola, offrono tantissimi modelli all’ultima moda. Qui potrete trovare biancheria per tutti i gusti e per tutte le taglie.

Quando acquistate la biancheria, dovere tenere ben presenti due regole base: scegliere qualcosa che ci piaccia e che allo stesso tempo sia adatta al nostro fisico. Vi invitiamo a visitare i migliori negozi di biancheria a Imola, dover troverete il capo che fa sicuramente al caso vostro.

Qualche informazione su Imola

Imola è uno dei più grandi comuni della provincia di Bologna, con i suoi quasi 70mila abitanti, ed è famosa nel mondo non solo per il turismo e per l’arte, ma anche per la presenza dell’autodromo, intitolato a “”””Enzo e Dino Ferrari””””, che ora non ospita le gare di Formula 1, ma in passato è stato teatro di avvincenti duelli con protagoniste proprio le “”””rosse”””” di Maranello.

Raggiungere Imola è facilissimo sia attraverso l’autostrada adriatica, che in treno, ed anche in aereo, dati i soli 30 chilometri di distanza da Bologna. Imola è anche una delle città della ceramica, con una importante Cooperativa, che produce pavimenti in gres porcellanato, ed è attualmente il gruppo “”””leader”””” in Italia in questo settore.

Tra le cose da vedere durante una visita a Imola, c’è sicuramente la Rocca Sforzesca, risalente al “”””Duecento”””” che al suo interno ospita sia un allestimento di ceramiche medievali di grande prestigio, che una collezione di rare armi antiche. Inoltre, si può passeggiare sui suoi “”””camminamenti”””” gustando un panorama a 360° che offre la visione sia dell’Appennino che della pianura che circonda la città. Molti sono anche i palazzi nobiliari che si trovano nel suo centro storico, che in gran parte sono aperti per le visite al pubblico. Tra questi il più suggestivo è sicuramente Palazzo Tozzoni, con le sue cantine nelle quali si trova una collezione di attrezzi e strumenti legati alla civiltà contadina; nei piani superiori, invece, si trovano degli arredi splendidamente conservati. Di grande interesse è anche il Museo di San Domenico, che si trova nel chiostro di un ex convento, quello dei Santi Nicolò e Domenico, situato vicino all’omonima chiesa. In questo museo sono ospitati sia la sezione archeologica del Museo “”””Giuseppe Scarabelli””””, che la Pinacoteca Civica nella quale si trovano opere di maestri di epoche diverse, come Bartolomeo Cesi, Innocenzo da Imola, De Pisis e Guttuso.

La biancheria di cotone che torna di moda

La biancheria la dice lunga sulla nostra personalità, il nostro umore e i nostri desideri, l’importante è scegliere tra i vari stili diversi che il mercato ci offre. Nel cassetto di ogni donna non può certo mancare l’intimo di cotone: comodo, morbido e dalle linee delicate. Ideale per chi soffre di allergie, perché il cotone riduce notevolmente il rischio di irritazioni. Nonostante la semplicità del tessuto, in cotone si possono trovare modelli molto belli e sexy. La moda sta cambiando e sono sempre di più i brand di lingerie che propongono completini intimi in cotone. Il cotone oltre ad essere di moda, inoltre è fresco e confortevole e consente alla pelle di respirare. Dimenticate quindi quei fastidiosi tessuti sintetici che mettono a rischio la salute delle vostre parti intime, la moda del momento fortunatamente permette di sfoggiare della biancheria 100% in cotone.

A Imola puoi trovare i modelli di biancheria di cotone più belli.

Come essere alla moda indossando della biancheria?
Tra reggiseni, culotte, perizomi, reggicalze o autoreggenti c’è davvero l’imbarazzo della scelta. Esiste un genere di biancheria per ogni tipo di donna. Per essere alla moda è importante seguire però le tendenze. Ogni anno la moda di biancheria propone fantasie e colori predominanti. Ultime tendenze in campo di moda intimo sono i colori che danno sul viola, blu o verde militare. Nelle ultime tendenze sulle passerelle non manca poi la lingerie fluo. L’intimo colorato è divertente, soprattutto per i giovani. Se hai la carnagione chiara, però evita il giallo o l’arancione. Se hai un seno abbondante evita il rosso, perché troppo volgare.

La biancheria per gli sportivi.

E sei una donna atletica invece è meglio optare per biancheria intima sportiva. Si tratta di capi pratici, senza ferretti o fiocchi, in tessuto traspirante che non trattiene il sudore e sostiene bene il seno. Per la biancheria sportiva, ultimamente si usa il tessuto capilene, un poliestere riciclato, anti-odore e che sostiene bene il seno. Questo tipo di biancheria, inoltre, se hai qualche chilo di troppo ti aiuta a rimodellare il corpo.

Cerchi biancheria colorata o sportiva a Imola, scopri il negozio che fa per te.

Biancheria sexy e romantica.

La biancheria intima sexy di solito si caratterizza con il pizzo. Se si vuole essere veramente sexy però è meglio scegliere tra: calze, giarrettiere, bustino, tanga o perizomi, categoricamente sui toni del rosso o nero. I reggiseni più sexy sono poi quelli a balconcino, che alzano il seno e conferiscono mezza taglia in più. Per la donna romantica invece ci sono i classici baby-doll di raso o comunque biancheria sui colori pastello, azzurro, rosa, fucsia. Che sia di pizzo, di tulle o di cotone, l’intimo femminile deve esaltare sempre la femminilità del corpo e il suo lato sexy, senza però far mai sentire la donna fuori posto.

La storia della biancheria intima

Risalendo alle sue origini, sembra che la biancheria sia nata nell’antico Egitto, quando le donne nobili cominciarono a fare uso di una tunica a diretto contatto con la pelle sotto i vestiti, in pratica una specie di sottoveste.

Nell’antica Roma poi cominciano a fare il loro esordio i primi reggiseni, i cosiddetti mamillari, si trattava di una fascia di cuoio per appiattire il seno. C’erano poi anche i strophium, un altro tipo di fasce che avvolgevano il seno, ma non lo comprimevano.
Nel Cinquecento poi, Caterina de’ Medici introdusse l’uso dei mutandoni, caduti in disuso nel XVII secolo. Essi torneranno poi nell’Ottocento, ma più lunghi fino alle caviglie. Nel tempo questi si sono ridotti fino a diventare calzoncini.

Dall’Egitto all’antica Roma fino ad arrivare alla biancheria moderna che potete trovare nei migliori negozi di Imola.

La biancheria intima prima del ‘700.

Nel corso dei secoli la biancheria è entrata ed uscite più volte dall’armadio delle donne, ma fino al ‘700 non ve ne è traccia. Infatti a quanto sembra questi indumenti venivano considerati sconvenienti. Solo Caterina De Medici nel ‘500 introdusse l’uso tra le nobildonne dei mutandoni lunghi che avevano lo scopo di coprire le gambe delle signore, soprattutto quando erano a cavallo. Da un uso pratico, i mutandoni diventarono poi una vera e propria moda negli ambienti nobiliari europei, fino a diventare uno strumento di seduzione. Le prime mutande erano confezionate con tessuti d’oro e d’argento, con ricami e pietre preziose. Chi le indossava però veniva considerato frivolo e libertino. Addirittura le donne che le portavano erano considerate oscene e libidinose dalla Chiesa.

Se prima erano un capo di abbigliamento vietato e considerato osceno, oggi la biancheria è uno degli capi indispensabili per una donna. Viene a trovare la migliore biancheria a Imola.

La sexy biancheria nel ‘500.

Nel ‘500 i famosi mutandoni di Caterina De medici divennero l’indumento delle prostitute, obbligate ad indossarli dalle autorità veneziane, per questioni igieniche e di decoro pubblico. Questa biancheria si chiamava braghesse ed erano mutandoni lunghi fino al ginocchio, spesso ricamate e impreziosite da nastri. Ben presto divennero un simbolo delle prostitute. Questo fu il motivo principale della loro scomparsa dai salotti aristocratici. Sembra, infatti, che all’inizio del ‘700 le portassero solo 3 nobildonne su 100.

Come scegliere la biancheria giusta

Sei a Imola e cerchi un capo di biancheria intima? Visita i negozi di biancheria più belli e ricchi di articoli che fanno al tuo caso.

Anche indumenti semplici come la biancheria intima, hanno bisogno di essere indossati nel modo giusto. È importane indossare quella più adatta al proprio fisico, per esprimere sempre al meglio la propria femminilità.

A Imola potere trovare tantissimi modelli e taglie della più bella biancheria in commercio.

La biancheria intima per un fisico minuto.

Chi ha un fisico esile e molto magro deve evitare biancheria eccessivamente imbottita. Un reggiseno troppo imbottito su un seno piccolo non è il massimo. È consigliato invece l’uso di reggiseni con ferretto e coppa. Molto indicati per le donne esili anche guepier e calze autoreggenti.

Nei negozi di biancheria a Imola puoi trovare anche guepier e calze autoreggenti per uno stile vintage perfetto.

Biancheria per donne in carne.

Le donne con le curve devono invece evitare la biancheria troppo stringente, come bustini o stringi vita. Sono particolarmente indicati per le donne con le curve, il tanga, le brasiliane e i perizomi, da evitare invece le mutandine a vita alta che creano spesso lo spiacevole effetto panciera.

Cosa bisogna sapere sulla biancheria

Ci sono cose che ogni donna dovrebbe sapere sulla biancheria intima. Al di la dei gusti e delle forme, ci sono cose che accomunano tutti i tipi di biancheria intima. È importante sapere come conservarla e lavarla per evitare il logorio veloce della nostra biancheria.

La biancheria a Imola? Si trova in negozi di ottima qualità con personale qualificato pronto a consigliavi nell’acquisto.

I trucchi per avere sempre biancheria perfetta.

Il primo consiglio è quello di buttare la biancheria vecchia quando è arrivato il momento. Non ha alcun senso continuare ad indossare la biancheria logora, senza elastico o ferretti. Questo vi aiuterà anche a mettere ordine nel cassetto, che vi consigliamo di sistemare per bene, organizzano la biancheria per colore, tipologia e materiale, così da sapere perfettamente cosa avete e quello che vi manca. Quando dovere fare la lavatrice, ricordatevi di lavare mutande e reggiseni sempre da parte, magari nei sacchetti appositi eseguendo un lavaggio delicato. Quando scegliete la vostra biancheria pensate un po’ anche alla vostra salute. Il cotone, ad esempio, riduce notevolmente le probabilità di contrarre un’infezione delle vie urinarie. In linea generale però, è importante conservare nel migliore dei modi la biancheria intima per evitare anche altri tipi di infezioni da lieviti o batteri. Inoltre quando scegliete la biancheria tenete sempre presente il vostro modi di essere e il vostro stile e non rinunciate mai al comfort.

Nei negozi di Imola puoi trovare biancheria intima di altissima qualità, che avrà una durata assicurata e una riuscita perfetta, anche dopo numerosi lavaggi.

L’ordine giusto della biancheria nel cassetto.

Nel mettere la tua biancheria nel cassetto, ricordati di separala dal resto degli indumenti, mettendola preferibilmente in un foglio di carta velina o in una sacca di tessuto. Questo servirà ad evitare che venga a contatto con polvere o altro. Se vuoi conservare a lungo il colore della biancheria, dopo il primo lavaggio, vi consigliamo di metterla in ammollo per almeno 10 minuti nell’aceto bianco, e poi risciacqua. Evitate inoltre di utilizzare la lavatrice, soprattutto in caso di capi di seta. Fate asciugare i capi sempre all’aria aperta, evitate l’asciugatrice e il ferro da stiro. È sconsigliato inoltre l’uso della candeggina: rovina i colori, ingiallisce il bianco, e mangia il pizzo. La biancheria, soprattutto quella più pregiata come pizzo e seta, è preferibile lavarla a mano.